Segui il giardino su:

           

Lingue

Italian Danish Dutch English French German Greek Icelandic Irish Norwegian Polish Portuguese Russian Spanish Swedish

Tour del giardino

Il vecchio Sambuco coricato

Il vecchio Sambuco coricato

 

Un'attrazione singolare del giardino. Sopravvissuto a una terribile nevicata nel 2013, questo sambuco è tornato a vivere in maniera singolare rimanendo coricato. Vero esempio di resilienza degli alberi capaci di adattarsi a nuove condizioni. In poco tempo l'albero è diventato un simbolo del giardino, momento di educazione ambientale per le scolaresche e location per fotografie insolite.

 



 

 

Share

Il giardino delle palme

Il giardino delle palme

 

Il giardino delle palme è una delle più belle attrazioni naturalistiche del Parco dei Ligustri. Realizzato nel 2002 con l'inserimento di molti esemplari di Phoenix canariensis, Chamaerops humilis e Trachicarpus fortunei, questo giardino è caratterizzato da una serie di loggette e tunnel verdi di Ligustrum ovalifolium che lo rendono particolarmente affascinante. 

 

  

 

 

Share

Architetture vegetali e pergolati

Architetture vegetali e pergolati

 

Il Parco dei Ligustri continua a svilupparsi sotto il segno delle architetture vegetali e dei pergolati che abbelliscono vedute e sentieri in giardino. Allori e ligustri vengono sapientemente intrecciati per realizzare tunnel verdi, singolari "finestre" che si affacciano sugli angoli più suggestivi del giardino. Pergolati in canna di bambu' sostengono rose rampicanti, edere variegate, gelsomini. 

 

  

  

 

  

 

   

Share

Giardino delle Yucche

Il giardino delle Yucche

 

 

 

Share

Il grande Jasminum officinalis del giardino

Il grande Jasminum officinalis del giardino

 

Chi visita il Parco nel mese di Aprile non può che rimanere affascinato da questo esemplare di Jasminum officinalis (gelsomino) che cresce aggrappato su uno dei cipressi in giardino. La bellezza della sua fioritura è unica nel centro storico di Loreto, divenendo una vera attrazione turistica per gli amanti dei profumi intensi. Perchè il profumo del gelsomino si spande fortissimo nelle nottate di aprile.

Piantato nel 2002, durante i restauri del parco, questa bella pianta è sopravvissuta a una moltitudine di intemperie, grandi nevicate, nubifragi, arrampicandosi agli alberi e diventando un vero protagonista del paesaggio loretese, sicuramente aiutato dal particolare microclima che si è sviluppato in giardino. I suoi fusti, lianosi e intrecciati, la crescita vigorosa, l'esposizione in pieno sole, la protezione dai venti di tramontana e dalla neve eccessiva  rendono questo gelsomino monumentale il sovrano della primavera nel giardino.

 

 

 

Share

Il giardino delle farfalle

IL GIARDINO DELLE FARFALLE

 

Il parco è molto visitato da diverse specie di farfalle, attirate da varietà floristiche come la Buddleia davidii, il ligustrum vulgaris, il Ligustrum chinensis, il Lytrum salicaria, il Vitex agnus castus, i fiori della Lippia citriodora e della Salvia officinalis. Le principali che frequentano il giardino ogni primavera-estate sono i Papillio macaon, Iphiclides podalirius e Inachis io. Si tratta di farfalle molto appariscenti e di notevole valore ambientale perchè indicatori di un ambiente sano nel giardino dove non vengono utilizzati pesticidi o antiparassitari.  

Passeggiare nel giardino, nei mesi tra maggio e agosto, ci si può dunque imbattere in questi bellissimi avvistamenti di farfalle dai colori vivaci, potendole anche fotografare e ammirare nel silenzio e nel rispetto della Natura. 

 

"La mia esistenza scorre accanto ai fiori e agli alberi...

cercando di insegnare al mio prossimo il significato della bellezza...

Per gente come me non ci può essere una vita serena...

Tuttavia io mi ritengo fortunato, forse perchè ho avuto il dono

di vedere meraviglie e sentire emozioni

che altri neppure percepiscono."

 

(Alberto Colazilli 2010)

 

 

Inachis io (Vanessa Occhio di Pavone) su fiore di Buddleia. Foto Alberto Colazilli 

 

 

 

Hiphiclides podalirius su Buddleia - foto di Alberto Colazilli

 

 

 

Melanargia galathea su fiore di Buddleia - Foto di Alberto Colazilli 

 

 

 

 Vanessa atalanta su fiore di Photinia - Foto di Alberto Colazilli

 

 

 

 

Papillio macaon su Ligustrum chinensis - Foto di Alberto Colazilli

 

 

Aglais urticae su fiore di Ligustrum chinensis

 

 

 

 Pieris rapae su fiore di Salvia officinalis

 

 

Share

Il giardino delle rose

IL GIARDINO DELLE ROSE

 

 

" Cos'è realmente il Paradiso Terrestre?

Siamo noi esseri umani i custodi dell'immagine della Divina Foresta.

La sua meraviglia l'abbiamo dentro fin dalla nascita

e con l'utilizzo dell'Arte possiamo ricrearla in un giardino favoloso.

Perchè l'uomo ha il potere di creare meraviglie e di distruggerle, libero arbitrio tra oscurità e

bellezza, vita e morte.

A noi la  scelta. "

 

(Alberto Colazilli 2011)

 

 

 

 

 Il suggestivo arco con rose rampicanti  realizzato da Alberto Colazilli nel 2011. Tutta la struttura è stata realizzata in canna di bambu nero, particolarmente resistente. Le canne sono state intrecciate e legate. Il manufatto ha resistito alla storica nevicata di febbraio 2012, sotto quasi un metro di neve, senza avere nessun danno.

 

 

 

Altra struttura in canna di bambu realizzata da Alberto Colazilli Creazioni. Particolarmente suggestiva la combinazione di rose gialle dorate e rose rosa carne che fioriscono in giugno. Anche questa struttura è riuscita a resistere alla nevicata di Febbraio 2012 senza avere alcun danno.

 

 

Share

Il giardino acquatico

IL GIARDINO ACQUATICO

 

 

"Pianta un albero per vita... costruisci un giardino per la tua anima..."

Alberto Colazilli 2010

 

 

 

 

Iris Pseudacorus - Foto di Alberto Colazilli

 

 

 

Pesci rossi nel laghetto - Foto di Alberto Colazilli

 

 

 Ninphaea alba - Foto di Alberto Colazilli

 

 

 

Ninphaea alba - Foto di Alberto Colazilli

Share

Il viale storico del parco

IL  VIALE  STORICO  DEL  GIARDINO

  

"La ricerca del meraviglioso fiore si potrebbe definire come la mistica ricerca del Divino e del mistero dell'esistenza. Basare la nostra vita su questa filosofia ci renderebbe indubbiamente degli "umani" migliori."

Alberto Colazilli 2011

 

 Il viale storico - Foto di Alberto Colazilli

 

 Il cuore del Parco dei Ligustri rimane da sempre il bellissimo viale con Cupressus sempervirens e siepi di ligustro, bosso e alloro. Il viale è stato definito, da esperti di arte del giardino, uno dei più belli d'Abruzzo. Inoltre, è stato citato in una importante conferenza sui giardini storici organizzata da Italia Nostra a Francavilla al Mare (CH) il 30 settembre 2011. Spettacolare attrazione turistica e ideale luogo di romanticismo per servizi fotografici matrimoniali o per vivere straordinarie emozioni crepuscolari o nelle giornate di sole, quando la luce dipinge tutto il viale in una favolosa visione da sogno.

 

 

 

 Il viale storico - Foto di Alberto Colazilli

 

 Il periodo di creazione di questo splendido "monumento" del giardinaggio abruzzese dovrebbe risalire agli anni Trenta del Novecento, in contemporanea con l'ampliamento dei vicini giardini del Palazzo Valentini. La ricerca storica è stata fatta prevalentemente attraverso fonti orali, vista la mancanza di fotografie d'epoca, al momento non rintracciabili.

 

  Il viale storico - Foto di Alberto Colazilli

 

I grandi cipressi che oggi si possono ancora ammirare furono piantati in quel periodo per delimitare il sentiero che dalla Via Pretara conduceva fino alla campagna con frutteti e orti e che attraversava, mediante ponticello, un piccolo fosso oggi totalmente intubato sottoterra. In quel periodo l'atmosfera che si respirava in questa zona era particolarmente agreste, con orti, frutteti, sentieri di campagna, il ponticello, il fosso.

 

  Il viale storico - Foto di Alberto Colazilli

 

 Se i cipressi risalgono agli anni Trenta del Novecento, le siepi di Ligustrum lucidum di origine giapponese e Laurus nobilis sono molto più recenti e furono impiantate negli anni Settanta del Novecento, dopo il restauro e ampliamento della vecchia abitazione.  Accanto al viale storico, in prossimità del cancello di entrata, si trovava un boschetto di Buxus sempervirens di grande pregio paesaggistico di cui oggi sono rimasti solo due vecchissimi esemplari dell'età stimata tra i 100 e i 130 anni (ma potrebbero essere anche molto più vecchi), con un valore storico e ambientale altissimo. Di fatto, nell'Area Vestina, si tratta forse degli unici alberi di Buxus ancora esistenti e in ottimo stato di salute, visto che non ne sono stati segnalati altri delle stesse dimensioni o più grandi.

 

 

 

  Il viale storico - Foto di Alberto Colazilli

 

Il restauro complessivo del viale storico, iniziato nel 1999 e ancora in corso prevederà, col tempo, di sostituire gli esemplari di Ligustrum lucidum con siepi miste di essenze autoctone quali l'alloro, il Buxus e il Ligustrum vulgaris, com'era  tradizione nei parchi storici di un tempo. In questo modo il giardino acquisterà ancor più valore. Un progetto ambizioso e di notevole spessore che verrà eseguito in più fasi nel tempo.

 

Alberto Colazilli

Share

I buxus sempervirens del parco

I  BUXUS  SEMPERVIRENS  DEL  GIARDINO

Tra i più interessanti d'Abruzzo.

 

 di Alberto Colazilli

 

 

 

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

Nel 1998, durante i lavori di riqualificazione  del giardino, scoprii questi due Buxus sempervirens arborei nascosti nella intricata vegetazione. Si trovavano in condizioni decisamente difficili, coperti da lianose ed infestanti che rischiavano di comprometterne la crescita.  Il lavoro fu particolarmente lungo e difficile ma riportò allo splendore questi esemplari vetusti, dopo un attento e minuzioso lavoro certosino con forbici, seghetto e zappino per ripulirli da tutti i rami morti e ridargli dignità e bellezza.  Vecchissimi e affascinanti, questi Buxus forse dovrebbero risalire agli inizi del Novecento o addirittura fine dell'Ottocento, come mi raccontarono  alcune  persone che avevano frequentato il giardino negli anni Cinquanta del secolo scorso. Secondo quei racconti, addirittura questi alberi dovrebbe essere gli ultimi superstiti di un vero e proprio boschetto di Buxus sempervirens che si trovava nel giardino.  Al momento non ci sono fotografie che testimoniano questi racconti e la mia indagine storiografica è ancora in corso.    

 

  

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

Il Bosso è conosciuto sin dall'antichità per l'uso che se ne faceva nell'ars topiaria e nei giardini geometrici. E' molto apprezzato anche per la durezza e preziosità del suo legno con cui si realizzano oggetti di alto valore artistico. Generalmente è un arbusto, raramente un albero, che si modella benissimo con la potature, che può essere trasformato in forme squadrate, a palla, a cono, a piramide. Nei giardini storici del Cinquecento e del Seicento erano famosi i cosiddetti "teatri di verzura" in Bosso, che servivano come scenario per le rappresentazioni teatrali e i concerti. Ma il Bosso è conosciuto anche per la sua crescita lentissima (appena pochi centimetri l'anno), per la sua resistenza alle malattie e alle intemperie, per la sua longevità che lo porta a raggiungere anche 2000 anni di vita, per la sua rarità nel ritrovarlo oggi in forme arboree. Solo in alcuni antichi giardini infatti è possibile rintracciare esemplari di Buxus sempervirens coltivati ad albero. Il Bosso nell'ambito della progettazione di giardini di qualità ha un notevole valore commerciale che lo rende una delle piante più costose in assoluto. Esemplari arborei possono costare anche diverse migliaia di euro.

 

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

 

L'importanza di questi due alberi loretesi, dunque, è notevole: hanno entrambi una circonferenza di 45 cm e un'altezza di oltre quattro metri. Sono tra i più grandi d'Abruzzo. Nel centro storico loretese e sul territorio comunale al momento non ho rintracciato altri Buxus delle stesse dimensioni.  L'età dovrebbe superare i 100 anni. La cosa interessante è che questi alberi si sono salvati proprio perchè chiusi per decenni all'interno del giardino abbandonato, sconosciuti, mai presi in considerazione, mai studiati. Oggi, questi monumenti attirano l'interesse di botanici, naturalisti, agronomi e visitatori del giardino. Vengono curati con estrema attenzione intervenendo con minime potature di rimonda del secco, eliminazione di rami malati o secchi e concimazioni periodiche. Le loro forme sono incredibili, scolpite dagli agenti atmosferici, con tronchi duri e ricoperti di muschio. Nel 2013, grande preoccupazione ha destato un improvviso deperimento del buxus rivolto verso l'abitazione, che ha perso tante foglioline che si è accentuato nell'estate 2013 con la calura estiva. Alcuni interventi mirati di potatura, eliminazione di rami secchi oltre ad abbondanti innaffiature, hanno ridato una certa vitalità all'albero. Nel gennaio 2014, parte della chioma, già compromessa dal deperimento, è stata spezzata da un forte vento dando all'esemplare una nuova forma di alberello torto.  
L'altro esemplare gemello, invece, proteso verso il giardino, nell'estate 2013 ha subito l'eliminazione di un grosso ramo completamente secco, ma nel complesso l'albero mantiene un grande vitalità e continua a produrre giovani germogli anche lungo il tronco. 
Particolarmente interessante è la rigenerazione di tantissime piantine che questi Buxus producono ogni anno alla loro base dopo la caduta dei semi. Un'immagine veramente incredibile fu quella di scoprire nel 1998 questi Buxus circondati anche da migliaia di piantine e arbustelli ai loro piedi, in ottime condizioni di salute. Dunque un sito naturalistico veramente unico con Bosso spontaneo. Dal 2000 ad oggi  centinaia di piantine di bosso già cresciutelle sono state utilizzate per realizzare diversi siepi nel parco.  

 

  

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli 

 

Share

Index platanrum del giardino

Index plantarum  del Parco dei Ligustri (aggiornato a agosto 2014)

 

 

 

 

 

 

Conifere

 

 Cupressus sempervirens 

Cupresssus Cyparis  X    Leylandii

Chamaecyparis lawsoniana columnaris glauca

Cedrus deodara (Cedro dell'Himalaya)

Cedrus atlantica glauca (Cedro dell'Atlante azzurro)

Cedrus libani (Cedro del Libano)

Juniperus sp.

Tuja occidentalis nana var. piramidalis

Tuja orientalis nana aurea var. globosa

Tuja orientalis piramidalis aurea

Libocedrus decurrens

Taxus baccata

 Pinus halepensis

Pinus pinea

Pinus vallichiana (Pino azzurro dell'Himalaya)

 

 

 

 

 

Alberi ornamentali a foglia caduca

 

Prunus cerasifera Pissardii Nigra

Prunus serrulata Fugenzo

Ginkgo biloba

Hulmus minor

Lagerstroemia indica

Quercus pubescens

Cornus sanguinea

Robinia pseudo-acacia

Acer negundo

Acer negundo "flamingo"

Acer campestris

Acer pseudoplatanus

Acer platanoides

Celtis australis

Sambucus nigra

Malus floribunda

Fraxinus ornus

Fraxinus excelsior

Fraxinus angustifolia

 

 

 

 

 

 

 

Piante aromatiche

 

Melissa officinalis

Mentha sp.

Lavandula spica 

Allium schoenoprassum

Artemisia dracunculus

Calamintha nepeta

Lippia citriodora

  Origanum  vulgaris

Origanum majorana

Rosmarinus officinalis

Salvia officinalis

Perovskia atriciplifolia

Helicrisum italicum (Elicriso)

 

 

 

 

 

 

Rampicanti

 

Bouganvillea

Hedera canariensis glorie de Marego

Hedera helix

Hedera helix "Glacier"

Hedera Helix "Oro di Bogliasco"

Jasminum nudiflorum

Jasminum officinalis

Rosa sempervirens (Rosa di San Giovanni)

Trachelospermum jasminoides (Rinchospermum)

Vinca major

Clematis  jackmanii

Parthenocissus quinquefolia (vite canadese)

Lonicera caprifolium

Lonicera japonica

Rose rampicanti sp.

Rosa "Banksiae" 

Passiflora cerulea (Fiore della Passione)

Plumbago capensis (Gelsomino azzurro)

Actinidia deliciosa (Kiwi)

 

 

 

 

 

Arbusti ornamentali a foglia sempreverde

 

Abelia  chinensis

Abutilon megapotamicum

Berberis julianae

Callistemon  laevis

 Cotoneaster salicifolium

Duranta repens

Eleagnus pungens "maculata aurea"

Eleagnus x "ebbingei"

Eleagnus x "ebbingei" variegato

Escallonia

Evonimus japonicus

Evonimus japonicus"Albomarginatus"

Evonimus japonicus "aureomarginatus"

Lantana camara

Ligustrum ovalifolium

Ligustrum ovalifolium"aureomarginatum"

Ligustrum vulgaris

Ligustrum texanum

Lonicera nitida

Loropetalum chinensis

Hipericum hidcote

Hipericum calicinum

Mahonia aquifolium

Mahonia bealei

Nerium oleander

Nerium oleander "variegatum"

Osmanthus heterophyllus "Aureomarginatus"

Osmantus heterophiyllus (ilicifolium)

Photigna x fraseri "red robin"

Phyllirea angustifolia (Ilatro sottile)

Phyllirea latifolia

Pitosporum tobira

Pitosporum tobira "nanum"

Pitosporum tobira "Variegatum"

Pitosporum heterophyllus 

Pitosporum heterophyllus "variegatum"

Pitosporum tenuifolium variegatum

Pitosporum tenuifolium (foglia argentata)

Pyracantha coccinea sp.

Vibrnum opulus

Viburnum rhytidophyllum

Viburnum tinus

Viburnum x burkwoodii

Teucrium fruticans

Prunus lusitanica

Prunus laurocerasus var. nana

Prunus laurocerasus


 

 

 

 

 

Arbusti ornamentali a foglia caduca

 

Berberis thunbergii atropurpurea

Buddleia dawidii

Chaenomeles x superba "Crimson and Gold"

Chimonanthus praecox (Calicanto invernale)

Deutizia gracilis

Deutzia x magnifica

Coryluys maxima purpurea

Crataegus oxyacantha

Ceratostigma wilmottianum

Cotinus coggyria (albero della nebbia)

Evonimus europaeus (berretta di prete)

Forsythia sp.

Hibiscus siriacus (fiore bianco)

Hibiscus siriacus (fiore violetto)

Hibiscus siriacus (fiore rosa scuro)

Laburrnum anagyroides (Maggiociondolo)

Philadelphus coronarius (Fiore d’Angelo)

Shymphoricarpos x dorendosii "Magic Berry"

Shymphoricarpos x dorendosii "White Hedge"

Spiraea japonica

Spiraea x vanhouttei

Syringa vulgaris (Lillà)

Solanum rantonetti

Vitex agnus castus

Rhus tiphina

 

 

 

 

Alberi  ornamentali a foglia sempreverde

 

Acacia dealbata (falsa mimosa)

Acacia pravissima

Ceratonia siliqua

Eucaliptus gunnii

Cinnamomum canphora

Buxus sempervirens

Ligustrum lucidum

Ligustrum lucidum excelsum superbum

Quercus ilex

Quercus suber

Ramnus alaternum (Alaterno)

Magnolia grandiflora

Laurus nobilis

Bambusa (canna di bambù)

Yucca filamentosa

Yucca gloriosa

Yucca gloriosa "marginata"

Cordyline australis

 

 

 

 

 

 

Alberi e arbusti da frutto

 

Prunus cerasus (amarena)

Prunus armeniaca (albicocco)

Ficus carica

Prunus avium (ciliegio)

Pyrus communis

Corylus avellana (nocciolo)

Junglas regia (noce comune)

Citrus arantium

Citrus nobilis clementei

Arbutus unedo (corbezzolo)

Diospyros kaki

Cydonia oblonga

Punica granatum (Melograno)

Ziziphus zizyphus (Giuggiolo - Dattero cinese)

 

 

 

 

Piante acquatiche

 

Sedano acquatico

Carex pendula

Iris pseudacorus

Potenderia cordata

Juncus effusus (Giunco comune)

Lytrum salicaria L.

Nymphea alba 

Salix babilonica

Alnus glutinosa

 Epatorium cannabinum (canapa d'acqua)

 

 

 

 

 

Piante  erbacee

 

Allium neapolitanum

Bellis sylvestris

Iris phoetida

Oxalis acetosella

Phormium tenax variegatum

Viola mammola (viola di bosco)

Ruscus aculeatus

Ruscus ipoglossum

 

 

 

 

Piante grasse, succulente

 

Agave americana var. azzurra

Aloe sp.

Echinocereus

Opuntia ficus indica

Sedum sp.

Dasilyron 

 

 

 

 

Palme

 

Trachycarpus fortunei (Palma del Giappone)

Washingtonia filifera

Cycas revoluta

Phoenix canariensis

Chamaerops humilis (Palma nana)

Butia capitata

 

Share

Aree di interesse nel giardino

AREE DI INTERESSE NEL GIARDINO

 

   

 

LO STORICO VIALE CON CIPRESSI, ALLORI E LIGUSTRI

 

 

  

PERGOLATI E STRUTTURE DECORATIVE IN GIARDINO

 

 

 

 

AREE DELLA CONTEMPLAZIONE E MEDITAZIONE

 

 

 

 

 

GIARDINO ACQUATICO

 

 

  

 

GIARDINO DELLE FARFALLE

 

 

 

 

GIARDINO DELLE PALME

 

 

 

 

GIARDINO DEGLI ALLORI E DEI BUXUS SECOLARI

 

 

 

Share

NOTE LEGALI



Fotografie e immagini

Le fotografie e le immagini presenti nel Sito web villadeiligustri.com fanno parte dell'Archivio del Parco Giardino dei Ligustri e sono di proprietà del Parco Giardino dei Ligustri. Immagini e foto vengono utilizzate solo per promuovere la conoscenza del parco e della sua bellezza. Pertanto è vietata la riproduzione, la copia in formato digitale o la vendita di queste immagini e foto. L'utilizzo delle immagini è consentito solo tramite l'approvazione scritta da parte di Parco Giardino dei Ligustri e a condizione che venga citata come fonte "Archivio Parco Giardino dei Ligustri", il rispettivo autore dell'opera e che nel testo si indichi l'indirizzo www.villadeiligustri.com come riferimento per le informazioni.  Se siete interessati, potete inviare una mail a parco.giardino.dei.ligustri@gmail.com



Articoli e testi

I diritti relativi ai testi riprodotti nel presente sito villadeiligustri.com sono dei rispettivi autori. E'vietata, con qualsiasi mezzo, la riproduzione senza il consenso scritto degli autori. E' consentita la copia per uso personale. E' consentita la citazione a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché sia accompagnata dal nome dell'autore e dall'indicazione della fonte compreso dell'indirizzo www.villadeiligustri.com

Seguici su facebook

Tripadvisor. Dove mangiare, dove dormire

News dal giardino pittoresco

Written on 25/08/2015, 19:23 by admin
il-vecchio-sambuco-coricatoIl vecchio Sambuco coricato   Un'attrazione singolare del giardino. Sopravvissuto a una terribile nevicata nel 2013, questo sambuco è tornato a vivere in maniera singolare rimanendo coricato. Vero esempio di resilienza degli alberi capaci di adattarsi a nuove condizioni. In poco tempo l'albero è...
Written on 23/08/2015, 20:50 by admin
il-giardino-delle-palmeIl giardino delle palme   Il giardino delle palme è una delle più belle attrazioni naturalistiche del Parco dei Ligustri. Realizzato nel 2002 con l'inserimento di molti esemplari di Phoenix canariensis, Chamaerops humilis e Trachicarpus fortunei, questo giardino è caratterizzato da una serie di...
Written on 23/08/2015, 19:30 by admin
architetture-vegetali-e-pergolatiArchitetture vegetali e pergolati   Il Parco dei Ligustri continua a svilupparsi sotto il segno delle architetture vegetali e dei pergolati che abbelliscono vedute e sentieri in giardino. Allori e ligustri vengono sapientemente intrecciati per realizzare tunnel verdi, singolari "finestre" che si...
108370
Written on 23/08/2015, 19:12 by admin
giardino-delle-yuccheIl giardino delle Yucche      
Written on 21/04/2014, 15:39 by admin
il-monumentale-jasminus-officinalis-del-giardinoIl grande Jasminum officinalis del giardino   Chi visita il Parco nel mese di Aprile non può che rimanere affascinato da questo esemplare di Jasminum officinalis (gelsomino) che cresce aggrappato su uno dei cipressi in giardino. La bellezza della sua fioritura è unica nel centro storico di Loreto,...

Link utili

Il Parco dei Ligustri è stato inserito come

"Parco selezionato"

nel portale dei parchi più belli d'Italia

 

 

 

Il Parco è inserito tra i

giardini di notevole interesse nella

sezione "Abruzzo"

nel portale dell'APGI

(Associazione Parchi e Giardini d'Italia)

 

 

 Il Parco dei Ligustri inserito tra i giardini di notevole interesse nel

portale dell'Italian Botanical Heritage.

 

 

 Il Parco dei Ligustri è sede legale del

 Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus

 

 

 

Sito ufficiale di Alberto Colazilli - Il pittore degli alberi

 

 

 

Il Loto - Studio shiatsu e

trattamenti per il benessere


Parco Giardino dei Ligustri - Giardino pittoresco

Via Pretara 24, 65014 Loreto Aprutino (PE)

E-mail: parco.giardino.dei.ligustri@gmail.com; per visite guidate: 3291521643

Copyright © 2015. All Rights Reserved. Designed by Alberto Colazilli Creazioni