Segui il giardino su:

           

Lingue

Italian Danish Dutch English French German Greek Icelandic Irish Norwegian Polish Portuguese Russian Spanish Swedish

I buxus sempervirens del parco

I  BUXUS  SEMPERVIRENS  DEL  GIARDINO

Tra i più interessanti d'Abruzzo.

 

 di Alberto Colazilli

 

 

 

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

Nel 1998, durante i lavori di riqualificazione  del giardino, scoprii questi due Buxus sempervirens arborei nascosti nella intricata vegetazione. Si trovavano in condizioni decisamente difficili, coperti da lianose ed infestanti che rischiavano di comprometterne la crescita.  Il lavoro fu particolarmente lungo e difficile ma riportò allo splendore questi esemplari vetusti, dopo un attento e minuzioso lavoro certosino con forbici, seghetto e zappino per ripulirli da tutti i rami morti e ridargli dignità e bellezza.  Vecchissimi e affascinanti, questi Buxus forse dovrebbero risalire agli inizi del Novecento o addirittura fine dell'Ottocento, come mi raccontarono  alcune  persone che avevano frequentato il giardino negli anni Cinquanta del secolo scorso. Secondo quei racconti, addirittura questi alberi dovrebbe essere gli ultimi superstiti di un vero e proprio boschetto di Buxus sempervirens che si trovava nel giardino.  Al momento non ci sono fotografie che testimoniano questi racconti e la mia indagine storiografica è ancora in corso.    

 

  

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

Il Bosso è conosciuto sin dall'antichità per l'uso che se ne faceva nell'ars topiaria e nei giardini geometrici. E' molto apprezzato anche per la durezza e preziosità del suo legno con cui si realizzano oggetti di alto valore artistico. Generalmente è un arbusto, raramente un albero, che si modella benissimo con la potature, che può essere trasformato in forme squadrate, a palla, a cono, a piramide. Nei giardini storici del Cinquecento e del Seicento erano famosi i cosiddetti "teatri di verzura" in Bosso, che servivano come scenario per le rappresentazioni teatrali e i concerti. Ma il Bosso è conosciuto anche per la sua crescita lentissima (appena pochi centimetri l'anno), per la sua resistenza alle malattie e alle intemperie, per la sua longevità che lo porta a raggiungere anche 2000 anni di vita, per la sua rarità nel ritrovarlo oggi in forme arboree. Solo in alcuni antichi giardini infatti è possibile rintracciare esemplari di Buxus sempervirens coltivati ad albero. Il Bosso nell'ambito della progettazione di giardini di qualità ha un notevole valore commerciale che lo rende una delle piante più costose in assoluto. Esemplari arborei possono costare anche diverse migliaia di euro.

 

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli

 

 

L'importanza di questi due alberi loretesi, dunque, è notevole: hanno entrambi una circonferenza di 45 cm e un'altezza di oltre quattro metri. Sono tra i più grandi d'Abruzzo. Nel centro storico loretese e sul territorio comunale al momento non ho rintracciato altri Buxus delle stesse dimensioni.  L'età dovrebbe superare i 100 anni. La cosa interessante è che questi alberi si sono salvati proprio perchè chiusi per decenni all'interno del giardino abbandonato, sconosciuti, mai presi in considerazione, mai studiati. Oggi, questi monumenti attirano l'interesse di botanici, naturalisti, agronomi e visitatori del giardino. Vengono curati con estrema attenzione intervenendo con minime potature di rimonda del secco, eliminazione di rami malati o secchi e concimazioni periodiche. Le loro forme sono incredibili, scolpite dagli agenti atmosferici, con tronchi duri e ricoperti di muschio. Nel 2013, grande preoccupazione ha destato un improvviso deperimento del buxus rivolto verso l'abitazione, che ha perso tante foglioline che si è accentuato nell'estate 2013 con la calura estiva. Alcuni interventi mirati di potatura, eliminazione di rami secchi oltre ad abbondanti innaffiature, hanno ridato una certa vitalità all'albero. Nel gennaio 2014, parte della chioma, già compromessa dal deperimento, è stata spezzata da un forte vento dando all'esemplare una nuova forma di alberello torto.  
L'altro esemplare gemello, invece, proteso verso il giardino, nell'estate 2013 ha subito l'eliminazione di un grosso ramo completamente secco, ma nel complesso l'albero mantiene un grande vitalità e continua a produrre giovani germogli anche lungo il tronco. 
Particolarmente interessante è la rigenerazione di tantissime piantine che questi Buxus producono ogni anno alla loro base dopo la caduta dei semi. Un'immagine veramente incredibile fu quella di scoprire nel 1998 questi Buxus circondati anche da migliaia di piantine e arbustelli ai loro piedi, in ottime condizioni di salute. Dunque un sito naturalistico veramente unico con Bosso spontaneo. Dal 2000 ad oggi  centinaia di piantine di bosso già cresciutelle sono state utilizzate per realizzare diversi siepi nel parco.  

 

  

Particolare dei buxus - foto di Alberto Colazilli 

 

Pin It
e-max.it: your social media marketing partner

NOTE LEGALI



Fotografie e immagini

Le fotografie e le immagini presenti nel Sito web villadeiligustri.com fanno parte dell'Archivio del Parco Giardino dei Ligustri e sono di proprietà del Parco Giardino dei Ligustri. Immagini e foto vengono utilizzate solo per promuovere la conoscenza del parco e della sua bellezza. Pertanto è vietata la riproduzione, la copia in formato digitale o la vendita di queste immagini e foto. L'utilizzo delle immagini è consentito solo tramite l'approvazione scritta da parte di Parco Giardino dei Ligustri e a condizione che venga citata come fonte "Archivio Parco Giardino dei Ligustri", il rispettivo autore dell'opera e che nel testo si indichi l'indirizzo www.villadeiligustri.com come riferimento per le informazioni.  Se siete interessati, potete inviare una mail a parco.giardino.dei.ligustri@gmail.com



Articoli e testi

I diritti relativi ai testi riprodotti nel presente sito villadeiligustri.com sono dei rispettivi autori. E'vietata, con qualsiasi mezzo, la riproduzione senza il consenso scritto degli autori. E' consentita la copia per uso personale. E' consentita la citazione a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché sia accompagnata dal nome dell'autore e dall'indicazione della fonte compreso dell'indirizzo www.villadeiligustri.com

Seguici su facebook

News dal giardino pittoresco

Written on 25/08/2015, 19:23 by admin
il-vecchio-sambuco-coricatoIl vecchio Sambuco coricato   Un'attrazione singolare del giardino. Sopravvissuto a una terribile nevicata nel 2013, questo sambuco è tornato a vivere in maniera singolare rimanendo coricato. Vero esempio di resilienza degli alberi capaci di adattarsi a nuove condizioni. In poco tempo l'albero è...
Written on 23/08/2015, 20:50 by admin
il-giardino-delle-palmell giardino delle palme   Il giardino delle palme è una delle più belle attrazioni naturalistiche del Parco dei Ligustri. Realizzato nel 2002 con l'inserimento di molti esemplari di Phoenix canariensis, Chamaerops humilis e Trachicarpus fortunei, questo giardino è caratterizzato dal suo aspetto...
Written on 23/08/2015, 19:30 by admin
architetture-vegetali-e-pergolatiArchitetture vegetali e pergolati   Il Parco dei Ligustri continua a svilupparsi sotto il segno delle architetture vegetali e dei pergolati che abbelliscono vedute e sentieri in giardino. Allori e ligustri vengono sapientemente intrecciati per realizzare tunnel verdi, singolari "finestre" che si...
110180
Written on 21/04/2014, 15:39 by admin
il-monumentale-jasminus-officinalis-del-giardinoIl grande Jasminum officinalis del giardino   Chi visita il Parco nel mese di Aprile non può che rimanere affascinato da questo esemplare di Jasminum officinalis (gelsomino) che cresce aggrappato su uno dei cipressi in giardino. La bellezza della sua fioritura è unica nel centro storico di Loreto,...
Written on 20/08/2013, 11:31 by admin
il-giardino-delle-farfalleIL GIARDINO DELLE FARFALLE   Il parco è molto visitato da diverse specie di farfalle, attirate da varietà floristiche come la Buddleia davidii, il ligustrum vulgaris, il Ligustrum chinensis, il Lytrum salicaria, il Vitex agnus castus, i fiori della Lippia citriodora e della Salvia officinalis. Le...

Link utili

Il Parco dei Ligustri è stato inserito come

"Parco selezionato"

nel portale dei parchi più belli d'Italia

 

 

 

Il Parco è inserito tra i

giardini di notevole interesse nella

sezione "Abruzzo"

nel portale dell'APGI

(Associazione Parchi e Giardini d'Italia)

 

 

 Il Parco dei Ligustri inserito tra i giardini di notevole interesse nel

portale dell'Italian Botanical Heritage.

 

 

 Il Parco dei Ligustri è sede legale del

 Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus

 

 

 

Sito ufficiale di Alberto Colazilli - Il pittore degli alberi

 

 

 

Il Loto - Studio shiatsu e

trattamenti per il benessere



Parco Giardino dei Ligustri

 Picturesque garden

Via Pretara 24, 65014 Loreto Aprutino (PE)

E-mail: parco.giardino.dei.ligustri@gmail.com; per visite guidate: 3291521643

Copyright © 2017. All Rights Reserved. Designed by Alberto Colazilli Creazioni