Alberto Colazilli. Curatore di parchi e giardini – Storico dell’Arte

Alberto Colazilli. Curatore di parchi e giardini e storico dell’Arte

Creatore e curatore del giardino

 

Alberto Colazilli nel 2016.  Curatore del parco

Alberto Colazilli nasce nel 1974. Dopo la Laurea specialistica in Storia dell’Arte si specializza in restauro del paesaggio mediterraneo, restauro dei giardini storici, curatore di parchi e giardini, tutela e valorizzazione dei beni storico-artistici e ambientali e management dei beni culturali e ambientali.

Guida turistica iscritta all’albo della Regione Abruzzo, educatore ambientale, divulgatore culturale, ha svolto svariate attività lavorative nel mondo dell’ambiente, è stato a UnoMattina, Sky TG24 e Rai1 per servizi sull’ambiente e sui giardini. Dal 2012 è presidente e cofondatore del Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus, organizzazione no-profit che tutela gli alberi, i giardini, il paesaggio storico-ambientale e le foreste.

Partecipa come esperto di paesaggio e giardini a diverse conferenze tematiche sui beni ambientali e paesaggistici. Esperto e studioso di giardini storici, dal 1999 è curatore e proprietario del Parco Giardino dei Ligustri (ex-Villa Corsi) a Loreto Aprutino (PE), di cui cura personalmente la ricostruzione e la gestione. Il giardino è stato inserito nella rete d’eccellenza dei Grandi Giardini Italini e nel network mediatico “Il Parco più Bello”.

Dal 2018 Alberto Colazilli è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione dei Musei Civici di Loreto Aprutino, organo di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e paesaggistico loretese.

Accanto alla sua attività di divulgatore culturale – ambientale e curatore di giardini, Alberto Colazilli affianca quella di pittore, illustratore, disegnatore, paesaggista, scrittore e poeta. E’ soprannominato “il Pittore degli Alberi” per la sua passione nel realizzare alberi monumentali inseriti in paesaggi fantastici con notturni e tramonti e paesaggi archeologici immersi in giardini esotici e mediterranei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *