Articoli sul giardino

Al CEA Parco dei Ligustri continua il miglioramento delle alberature

Una nuova spettacolare potatura in tree climbing 

sui grandi cipressi del parco

 

 

 

Continuano le potature acrobatiche sui grandi cipressi del CEA Parco dei Ligustri a Loreto Aprutino (PE). Grazie all’intervento altamente professionale di Giovanni Palombini e sotto il coordinamento del paesaggista Alberto Colazilli, la complessa operazione di miglioramento dei grandi alberi sta portando finalmente i suoi risultati.

 

 

Questa volta il cipresso potato aveva gran parte della chioma invasa dal secco con diversi danni da neve, altezza oltre i 20 metri, probabile età sui 70 anni, uno dei grandi alberi simbolo del giardino che abbellisce il viale storico.  E ancora una volta il lavoro di potatura diventa attività didattica per promuovere mediaticamente le buone pratiche sugli alberi storici.

 

 

Con questi interventi mirati sugli alberi maggiormente a rischio e con danni da neve abbiamo intenzione di creare documentazione fotografica e video dei nostri lavori altamente professionali“, spiega Alberto Colazilli, “Nel nostro Centro di Educazione Ambientale abbiamo interesse a promuovere la corretta cura degli alberi nei giardini. E diciamo ancora basta alle orde di incompetenti e di tagliatori di teste che devastano le alberature in città e nei parchi e che sono la disgrazia del nostro patrimonio ambientale e culturale. Affidarsi a professionisti di alto livello  significa muoversi sulla strada della qualità. Non si capitozza nulla. Gli alberi vengono migliorati proprio perchè rappresentano un patrimonio paesaggistico e economico da conservare nel tempo.

 

 

Una particolarità di questo intervento è stata l’utilizzazione del solo seghetto da parte di Palombini per la realizzare la potatura. Nessuna utilizzazione della motosega. Come ha spiegato lo stesso arboricoltore, è un intervento che non crea problemi alla pianta. Stiamo parlando di un lavoro molto minuzioso che impiega molto tempo. Si è proceduto con rimonda del secco, eliminazione di parti rovinate dell’albero e diradamento della chioma con alleggerimento per evitare futuri schianti e sbrancamenti da neve.

 

 

In futuro abbiamo intenzione di realizzare nel nostro CEA un corso di formazione professionale sulla corretta potatura“, conclude Colazilli, “Trasformeremo questo grande giardino in un laboratorio per migliorare i grandi alberi e per formare professionisti del tree climbing e conoscitori dei beni ambientali

CEA Parco dei Ligustri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *