Il viale storico del giardino. Cuore del Parco dei Ligustri

Il viale storico del giardino. Cuore del parco

 

 Il viale storico – Foto di Alberto Colazilli

 

Il cuore del Parco dei Ligustri rimane da sempre il bellissimo viale con Cupressus sempervirens e siepi di ligustro, bosso e alloro.  Spettacolare attrazione turistica e ideale luogo di romanticismo per servizi fotografici matrimoniali o per vivere straordinarie emozioni crepuscolari o nelle giornate di sole, quando la luce dipinge tutto il viale in una favolosa visione da sogno.

 

 Il viale storico – Foto di Alberto Colazilli

 

 Il periodo di creazione di questo splendido “monumento” del giardinaggio abruzzese dovrebbe risalire agli anni Trenta del Novecento, in contemporanea con l’ampliamento dei vicini giardini del Palazzo Valentini. La ricerca storica è stata fatta prevalentemente attraverso fonti orali, vista la mancanza di fotografie d’epoca, al momento non rintracciabili.

 

  Il viale storico – Foto di Alberto Colazilli

 

Alcuni grandi cipressi che oggi si possono ammirare furono piantati in quel periodo per delimitare il sentiero che dalla Via Pretara conduceva fino alla campagna con frutteti e orti.

 

  Il viale storico – Foto di Alberto Colazilli

 

Se alcuni grandi cipressi risalgono agli anni Trenta del Novecento, le siepi di Ligustrum lucidum  Laurus nobilis sono molto più recenti e furono impiantate negli anni Settanta del Novecento, dopo il restauro e ampliamento della vecchia abitazione. Secondo fonti orali, accanto al viale storico, in prossimità del cancello di entrata, si trovava un boschetto di Buxus sempervirens di grande pregio paesaggistico di cui oggi sono rimasti solo due esemplari secolare.

 

  Il viale storico – Foto di Alberto Colazilli

Il restauro complessivo del viale storico, iniziato nel 1999 e ancora in corso prevederà, col tempo, di sostituire l’ormai vecchia e diradata siepe di Ligustrum lucidum con siepi miste di varietà autoctone quali l’alloro, il Buxus e il Ligustrum vulgaris, com’era  tradizione nei parchi storici di un tempo. In questo modo il giardino acquisterà ancor più valore. Un progetto ambizioso e di notevole spessore che verrà eseguito in più fasi nel tempo.

 

Alberto Colazilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *